Posts tagged ‘senato’

Pena morte: abolita in New Mexico

Sono 15 gli stati Usa che hanno abrogato la pena capitale

(ANSA) – PHOENIX, 19 MAR – Il governatore del New Mexico,Bill Richardson, ha firmato – nell’ultimo giorno utile – la legge che abolisce la pena di morte nello Stato. Dopo ripetuti tentativi di diversi legislatori, il 10 marzo scorso, il Senato dello Stato del New Mexico aveva approvato il disegno di legge per eliminare la pena capitale per iniezione sostituendola con l’ergastolo, senza la possibilita’ di sconti di pena. Con il New Mexico, diventano 15 gli Stati americani che hanno abolito la pena capitale.

ANSA.it

Annunci

19 marzo 2009 at 14:45 Lascia un commento

Rutelli: ”Il caso Genchi è una vicenda di enorme rilievo per le istituzioni democratiche”

Roma, 10 mar. (Adnkronos) – Il caso Genchi rappresenta “una vicenda di enorme rilievo per le istituzioni democratiche”. A sottolinearlo e’ il presidente del Copasir, il comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, Francesco Rutelli nel corso dell’illustrazione della ‘Relazione al Parlamento sui rischi per l’efficienza dei servizi di informazione per la sicurezza’ nell’aula del Senato. Relazione approvata all’unanimita’ dai componenti del comitato.

Per Rutelli, “il rilievo istituzionale di questa vicenda riguarda quattro punti principali”. Il presidente del Copasir li elenca nella sua relazione. Anzitutto, “l’acquisizione di dati estremamente sensibili riguardanti l’ex direttore del Sismi, generale Nicolo’ Pollari”. Nonche’ l’acquisizione dei tabulati di traffico telefonico di altre 17 utenze mobili e 11 utenze fisse utilizzate da appartenenti ai Servizi.

Inoltre, “la tecnica di indagine sviluppata dal consulente cui il pm di Catanzaro ha delegato lo svolgimento degli accertamenti che ha portato ad acquisire un numero impressionante di dati, una cifra oscillante tra i 14 e i 18 milioni di righe di traffico telefonico”. E infine “una ‘banca-dati’ nella disponibilita’ di tre distinti uffici giudiziari, le procure di Catanzaro, di Salerno e di Roma, e del consulente Gioacchino Genchi, che non ha distrutto i dati in suo possesso”.

Adnkronos Politica

11 marzo 2009 at 07:59 Lascia un commento

Governo battuto 3 volte al Senato sul ddl Sicurezza

L'aula del Senato

Governo e maggioranza battuti al Senato per tre volte sul ddl sicurezza. E proprio sulla parte più calda del provvedimento: quella che riguarda la tassa sul permesso di soggiorno e la permanenza di 18 mesi nei Centri di
identificazione per gli stranieri.

In mattinata i senatori approvano in tutta tranquillità l’articolo del testo che inasprisce il regime del 41-bis. La
soddisfazione e’ bipartisan e il clima e’ ancora abbastanza disteso. Il numero legale manca due volte, ma il centrodestra ostenta ottimismo: entro questa sera, spiegano alcuni senatori all’ora di pranzo, si potrebbe concludere l’esame degli emendamenti, mentre il voto e le dichiarazioni di voto slitteranno a domani, giusto in tempo per la diretta televisiva.

Quando la seduta riprende nel pomeriggio, tra le varie norme che si approvano, c’è anche quella voluta dalla Lega che esclude arresti domiciliari e benefici carcerari per gli stupratori. Il centrosinistra, a cominciare dal presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro, avverte che non si legifera “spinti dall’emotività”.

Non si possono fare le leggi, interviene il capogruppo dell’Udc Giampiero D’Alia, “sull’onda dai più recenti fatti di cronaca”. “Così facendo – incalza Luigi Li Gotti (Idv) – si sta trasformando il diritto penale ordinario in tanti diritti penali speciali”.

Ma il ‘clou’ della giornata arriva quando si mettono in votazione gli emendamenti all’articolo 39 del ddl. Su alcuni di questi, quelli che riguardano la tanto contestata tassa di soggiorno, che ora il governo vuole tra gli 80 e i 200 euro, si arriva addirittura alla parita’: 129 si’ contro 129 no, piu’ tre astenuti.

I senatori dell’opposizione prendono continuamente la parola per criticare norme che, dicono, “metterebbero l’Italia fuori dall’Europa” e che “sono davvero una vergogna”. Ma e’ forse l’intervento di Giovanni Procacci (Pd) ad aprire una breccia nella maggioranza perche’ si appella “ai valori cristiani che vengono calpestati” e punta l’indice contro “una disumanita’ nei confronti degli immigrati” denunciata anche “dai vescovi e da tutto il mondo cattolico”. Molti senatori del Pdl gli vanno a stringere la mano e a congratularsi per l’intervento.

Il presidente del Senato Renato Schifani contingenta i tempi nella speranza di accelerare le cose e di finire in tempo per la diretta Tv fissata domani alle 12.

Ma dopo un po’ arriva il colpo di scena: sul voto segreto, richiesto dal capogruppo del Pd in commissione Giustizia Felice Casson, su tre dei suoi emendamenti, la maggioranza viene battuta. Due norme non sono fondamentali: una riguarda i ricongiungimenti familiari e un’altra la revoca del permesso di soggiorno anche per reati contro il diritto d’autore, ma a infliggere un colpo a governo e centrodestra e’ la soppressione della disciplina che regola la permanenza nei Cie. Invece che restare per un massimo di 18 mesi, come proponeva il governo, per gli stranieri si torna alla Bossi-Fini, e cioe’ la permanenza nei Centri non potra’ durare piu’ di 60 giorni.

Casson esulta: “E’ un segnale fortissimo contro la politica dell’immigrazione del governo”. Mentre Finocchiaro parla di “grande malessere nella maggioranza”.

I senatori della maggioranza invece, scuri in volto, lasciano l’Aula. Il Pdl convoca subito una riunione di gruppo per “fare il punto” e per invitare “a serrare le fila”. Ma il commento piu’ duro arriva dal leghista Roberto Castelli: “Sono tornati i franchi tiratori di memoria Dc”.

Fonte: http://www.rainews24.it/notizia.asp?newsid=104951

5 febbraio 2009 at 02:09 Lascia un commento

IDV: Schifani, offese a Napolitano sono contro parlamento e cittadini

Roma, 28 gen. – (Adnkronos) – Le offese al Presidente della Repubblica “sono offese a tutti i parlamentari e a tutti i cittadini”. Lo ha detto in aula a palazzo Madama il presidente del Senato Renato Schifani, applaudito da tutti i settori dell’assemblea, in apertura di seduta, riferendosi alle polemiche di cui e’ stato fatto oggetto il Capo dello Stato da parte di Italia dei valori. Schifani si e’ fatto interprete del “sentimento unanime” del Senato nell'”esprimere convinta solidarieta’ e profondo rispetto al Capo dello Stato, oggetto di accuse offensive e ingiuste”.

Adnkronos Politica

29 gennaio 2009 at 11:59 Lascia un commento

Senato: Belisario (IDV), Andreotti non è un modello e non lo festeggiamo

Roma, 15 gen. (Adnkronos) – “Chi sia Giulio Andreotti non e’ un mistero per nessuno, basta aprire Wikipedia per farsi un’idea sul suo passato politico e sulle sue discutibili relazioni. Se il gruppo al Senato dell’Italia dei valori non era ieri in Aula per festeggiare i 90 anni del sen. Andreotti non e’ stato casuale, e non e’ stato certamente solo per una riunione interna, che pure c’e’ stata, come minimizzano i giornali. Noi non c’eravamo perche’ non volevamo esserci, perche’ per noi Giulio Andreotti non e’ il modello di uomo politico da cui vorremmo fossero rappresentati i cittadini italiani”. E’ quanto scrive il presidente dei senatori di Italia dei valori, Felice Belisario, in un intervento sul sito http://www.italiadeivalori.it, che lo pubblica in homepage, con il titolo “Andreotti? No, grazie”, che sormonta la foto del cadavere del direttore di ‘Op’, Mino Pecorelli, ucciso a Roma nel 1979.

15 gennaio 2009 at 17:54 Lascia un commento

Andreotti: standing ovation al Senato

Ex presidente Consiglio compie 90 anni

(ANSA) – ROMA, 14 GEN – Standing ovation in Aula al Senato per Andreotti che compie 90 anni al termine del discorso d’auguri pronunciato dal presidente Schifani. ‘Nella mia vita – commenta con ironia – ho assistito a molte commemorazioni, ma ascoltata da vivo e’ un po’ diversa’. All’ex presidente del Consiglio sono giunti gli auguri del presidente della Repubblica, del presidente della Camera, di molti parlamentari di maggioranza e di opposizione. Assenti dall’aula di palazzo Madama esponenti dell’Idv.

14 gennaio 2009 at 19:14 Lascia un commento


Feeds

Categorie

settembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Visite totali

  • 14,463