Posts tagged ‘europee’

EUROPEE: GIULIANA SGRENA CANDIDATA PER SINISTRA E LIBERTA

Bari, 5 apr. (Adnkronos) – La giornalista Giuliana Sgrena sara’ candidata per la lista ‘Sinistra e Liberta” alle elezioni europee del 6 e 7 giugno, probabilmente in una circoscrizione del nord. Si e’ appreso oggi a Bari, a margine della manifestazione inaugurale della campagna elettorale in Puglia del nuovo movimento politico. L’intervento conclusivo e’ stato del presidente della Regione Nichi Vendola, uno dei leader della neonata formazione che comprende Socialisti, Sinistra Democratica, Verdi e Mps.
Annunci

5 aprile 2009 at 14:54 1 commento

Franceschini: candideremo Debora Serracchiani alle europee

Debora Serracchiani

“La Direzione per chiudere le liste per l’europee si terra il 21 aprile. Ma intanto un nome ve lo posso dare. Candideremo per l’europee Debora Serracchiani”. Lo ha detto il segretario del Pd conversando con i cronisti nella sede del partito.

“E’ una persona che ha dimostrato grande energia e qualita’, anche se come voto mi ha dato ‘6-“‘ osserva scherzando Franceschini “Ha fatto benissimo a darmi quel voto – ha aggiunto il segretario del Pd – perche’ il nostro e’ un partito democratico e ci deve essere un confronto aperto”. “La sua candidatura – ha precisato – non e’ stata chiesta dall’alto, ma e’ partita dal basso, e’ partita dai circolo del Friuli”.

Durante una conferenza stampa nella sede del partitoFranceschini ha annunciato che parteciperà domani alla manifestazione della Cgil al Circo Massimo. “Vorrei usare le parole di Gordon Brown : laddove c’e’ un lavoratore, un povero o un disoccupato, li’ ci deve essere un progressista: e quindi domani saro’ in piazza”.

RaiNews24

3 aprile 2009 at 14:53 Lascia un commento

Europee, il centrodestra lancia Fede torna Mastella, in pista una showgirl

Europee, il centrodestra lancia Fede torna Mastella, in pista una showgirl

ROMA – Berlusconi schiva l’insidia referendum. Prende tempo. La sfida lanciata da Fini al congresso – sostenere la consultazione che porterebbe al bipartitismo – è ancora lì, in attesa di una risposta. “Sarà la prima riunione della direzione del Pdl a decidere – spiega il premier a margine del G8 sul lavoro – Siamo un grande partito democratico”. Anche se la direzione, organismo di 120 membri, non è stata ancora insediata. “Io sono un uomo al comando, che però tiene conto di tutte le diverse posizioni”, rassicura il Cavaliere. E a Fraceschini che lo accusa di essere “vecchio dentro” ribatte indirettamente: “Per fortuna sono giovane, anche dentro”.

“Giovane” e impegnatissimo, già dall’indomani del congresso, anche con la partita delle candidature per le Europee. I nomi ruotano vorticosamente. Puntuale torna quello di Emilio Fede, ma stavolta la richiesta parte dal premier e sembra sia insistente. Classe ’31, direttore del Tg4 da 17 anni, il giornalista è uomo di fiducia che il leader Pdl intende mandare in Europa (collegio Nord ovest o quello della natia Sicilia, Isole) a coronamento di una carriera. Ma anche in vista di un rilancio del tg di casa Mediaset, approfittando della girandola di direzioni in tv e nei quotidiani. Non è escluso che l'”amico Emilio” resista ancora una volta al pressing, si vedrà. Chi vorrebbe invece correre in Europa sotto le bandiere del Pdl è l’eretica di ritorno (dalla Destra) Daniela Santanché. C’è già il via libera di Berlusconi, ma pesa come un macigno il veto di Fini. “Dopo quello che ha detto, dalle palle di velluto al resto, è opportuno salti questo giro…” spiega uno dei “colonnelli” di An. Non ci sono veti di sorta che impediscano il salto a Strasburgo del portavoce forzista Daniele Capezzone.


E siccome non c’è elezione che si rispetti senza una starlette della scuderia berlusconiana in pista, ecco la new entry: Barbara Matera, 28 anni, showgirl pugliese di Lucera. A sponsorizzarla sembra sia stato lo stesso Cavaliere durante il congresso. Laureata, bionda, “Letteronza” a Mai dire gol, annunciatrice Rai e interprete a “Carabinieri 7”, tra le sue credenziali. Ci sarà una chance nelle Isole per Nino Strano, ex senatore An, quello della indimenticabile fetta di mortadella, per lui è stata già decretata la “fine del purgatorio”.
Clemente Mastella è in campagna elettorale. “Al congresso Pdl mancavo perché stavo poco bene”, spiega, anche se la malignità che circola è che sia stato invitato a non presenziare. I ministri saranno in corsa, Ignazio La Russa per il Nordest, ma non tutti. Berlusconi vuole evitare figuracce con le preferenze e i più “deboli” saranno risparmiati dall’onere.

In casa Pd, Piero Fassino esclude una sua candidatura, Cofferati sempre più intenzionato a entrare in lista. Sergio D’Antoni capolista al Sud ed Enzo Bianco nelle Isole sono assai probabili. Mentre Franceschini prova a convincere Rita Borsellino in Sicilia, già tentata da Di Pietro prima e da Vendola per “Sinistra e libertà” più di recente. Non si candida invece la giornalista Bianca Berlinguer. Nel collegio Centro, in quota popolari, si impone Silvia Costa, resta in pole position Goffredo Bettini. Sempre in centro Italia l’Udc invece schiera, è il caso di dire, Gianni Rivera.

Repubblica.it

1 aprile 2009 at 12:44 Lascia un commento

EUROPEE: ROTONDI, CIRINO POMICINO SARA’ CANDIDATO

Roma, 24 mar. – (Adnkronos) – “L’onorevole Paolo Cirino Pomicino sara’ candidato alle europee. Alle politiche lo abbiamo lasciato fuori in omaggio al rinnovamento, ma ora e’ diverso: saranno gli elettori a decidere se dargli le preferenze”. Cosi’ il ministro per l’Attuazione del programma di governo, Gianfranco Rotondi, annuncia la candidatura dell’ex ministro Paolo Cirino Pomicino alle elezioni europee.

Adnkronos Politica

25 marzo 2009 at 10:23 Lascia un commento

De Magistris, alle europee con di Pietro “Non mi lasciarono fare il pm”

De Magistris, alle europee con di Pietro "Non mi lasciarono fare il pm"

ROMA – L’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris sceglie la politica: “correrà” alle europee per l’Italia dei Valori di Di Pietro, come lui, ex magistrato. “Scelgo la politica perchè non mi hanno lasciato fare il pm”. Il via libera alla candidatura potrebbe arrivare a stretto giro di posta dal Csm: un primo sì alla concessione dell’aspettativa è stato già concesso.

Amaro lo sfogo di De Magistris: “Sono stato in qualche modo ostacolato nella mia attività di magistrato che non posso più esercitare da alcuni mesi, ma quello che ancora mi inquieta di più, in questo momento storico, è l’attività di delegittimazione di ostacolo e di attacco nei miei confronti, della mia professione, e di tutti coloro che hanno cercato in questi anni di accertare i fatti”. Sul blog di Antonio Di Pietro, De Magistris spiega che cercherà di portare la sua esperienza personale, la sua passione civile e il suo amore per la giustizia “in quella che è la realtà principale in cui si possono modificare le cose, i fatti e anche la storia di un Paese. Il mio – conclude de Magistris – è l’impegno della società civile che entra in politica e che, quindi, vuole fare qualcosa di concreto. Un progetto che vorrà mettere le prime fondamenta, le prime basi nelle elezioni europee, ma che di certo punta ad una nuova politica in Italia”.

Titolare delle indagini Why not, Poseidone e Toghe lucane in cui inquisì uomini politici, imprenditori e magistrati, De Magistris svolge ora il ruolo di magistrato giudicante presso il Tribunale di Napoli dopo il trasferimento da Catanzaro per “incompatibilità” ordinato al termine di un’indaginie interna dal Csm. Un provvedimento che l’ex pm giudicò ingiusto e giustificato solo dalla volontà di allontanarlo da inchieste pericolose per il “potere”. Ne parlò anche con i suoi colleghi di Napoli che avviarono un’indagine sulla Procura di Catanzaro a sua volta mobilitata a scoprire la legittimità dei provvedimenti della giustizia partenopea. Una guerra tra procure che si concluse con la sospensione del procuratore di Salerno Luigi Apicella, e il trasferimento d’ufficio di quattro toghe di Catanzaro e Salerno.

17 marzo 2009 at 20:33 Lascia un commento

Europee: nasce ‘Sinistra e liberta’

Battesimo con Fava, Vendola, Francescato, Guidoni e Di Lello (ANSA) – ROMA, 16 MAR – Non e’ un cartello elettorale ma avra’ un obiettivo ben preciso: ricostruire la sinistra con un progetto che vada oltre le europee. Seduti allo stesso tavolo a presentare ‘Sinistra e Liberta”, il nuovo simbolo con cui tornare sulla scena politica dopo il tracollo delle ultime elezioni ci sono: Claudio Fava, leader di Sd, Nichi Vendola e gli ex di Prc del Movimento della sinistra, Marco di Lello per il partito Socialista, Umberto Guidoni per ‘Unire la Sinistra’ e Grazia Francescato.

ANSA.it

17 marzo 2009 at 11:43 Lascia un commento


Feeds

Categorie

settembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Visite totali

  • 14,463