Posts tagged ‘eluana englaro’

“Libera Chiesa in libero Stato”. Protesta della Fgci per la visita di Ratzinger in Campidoglio

Campidoglio

A Roma, la Fgci ha protestato con dei manifesti per protestare contro la visita del Papa in campidoglio domani.

“Libera Chiesa in libero Stato” e “No alle ingerenze del Vaticano” si legge sui manifesti. “Abbiamo voluto sottolineare che non si può accogliere nelle nostre Istituzioni chi scomunica i medici che fanno abortire ragazzine di 9 anni stuprate e riabilita i vescovi filonazisti” dicono i giovani della Fgci in una nota. Che prosegue: “Il Vaticano entra continuamente a piedi pari nel dibattito politico italiano, dai Dico alla vicenda Englaro. Nel giorno della festa della donna, diciamo no al Capo di uno Stato che propugna posizioni medievali”.

RaiNews24

Annunci

8 marzo 2009 at 14:10 Lascia un commento

Il Papa all’Angelus: “Preghiamo per i malati gravi che dipendono dalle cure altrui”

Benedetto XVI

Benedetto XVI ha invitato i fedeli presenti oggi in piazza San Pietro a pregare “per tutti i malati, specialmente per quelli più gravi, che non possono in alcun modo provvedere a se stessi, ma sono totalmente dipendenti dalle cure altrui: possa ciascuno di loro – ha chiesto – sperimentare, nella sollecitudine di chi gli è accanto la potenza dell’amore di Dio e la ricchezza della sua grazia che salva”.

“Maria, salute degli infermi, preghi per noi”, ha invocato il Pontefice sottolinenando che “nonostante la malattia faccia parte dell’esperienza umana, ad essa non riusciamo ad abituarci, non solo perché a volte diventa veramente pesante e grave, ma essenzialmente perché siamo fatti per la vita”.

RaiNews24

8 febbraio 2009 at 11:59 Lascia un commento

La parola ai medici: ogni giorno negli ospedali si prendono decisioni di fine vita

Una sala operatoria

“Di chi muore perche’ non c’e’ posto in rianimazione non si parla, non ne parlano i giornali e nemmeno gli uomini di Chiesa. Per quelli che muoiono perche’ ‘non c’e’ posto’ decreti-lampo non se ne fanno”. Commenta cosi’ le polemiche sul caso di Eluana Englaro il professor Giuseppe Remuzzi, Direttore dell’Istituto di Ricerche
Farmacologiche Mario Negri di Bergamo, secondo il quale “fare il medico e’ rianimare, certo ma anche saper sospendere le cure quando sono inutili. Fa parte delle nostre responsabilita’. E’ a tutela di chi non ha piu’ speranza perche’ non debba subire trattamenti inutili. E di tanti che di cure intensive invece hanno bisogno per vivere. Sono quasi sempre giovani o giovanissimi, per loro, vittime di incidenti stradali o della meningite qualche volta nelle rianimazioni dei nostri ospedali non c’e’ posto. Questo si’ che e’ un delitto. E lo sara’ di piu’ se si imporra’ ai medici di impegnare risorse e posti che nelle rianimazioni non bastano mai per trattamenti futili”.

“Ogni giorno nelle rianimazioni dei nostri ospedali i medici prendono decisioni di fine vita. – spiega Remuzzi – Ne parlano con i parenti e tengono conto, quando c’e’, della volonta’ dell’ammalato. Ma i familiari il piu’ delle volte preferiscono non decidere, non se la sentono, troppa responsabilita’. Si affidano alle conoscenze dei medici e al loro buon senso”.

E per quanto riguarda Eluana Englaro dice: “e’ stato giusto al momento dell’incidente stradale, 17 anni fa rianimare Eluana con l’idea di poter recuperare almeno qualcosa della funzione del suo cervello. E’ per questo che prima di sospendere le cure e’ prudente aspettare un anno, proprio per offrire a questi ammalati tutte le possibilita’ anche se estremamente remote di recupero. Dopo e’ tutto inutile”.

RaiNews24

7 febbraio 2009 at 18:45 Lascia un commento

“LETTERA NAPOLITANO IMPLICA EUTANASIA”

(AGI) – Cagliari, 7 feb. – “Immaginavo francamente, con l’ottimismo che mi e’ naturale, che si potesse superare da parte del Colle le posizioni legate a fatti giuridici che non sono condivisibili”. Silvio Berlusconi invita a non strumentalizzare le divergenze fra Palazzo Chigi e la Presidenza della Repubblica sul caso di Eluana Englaro. Ma il premier non puo’ fare a meno di ribadire di “non condividere i rilievi mossi dal Colle: con questo strumento – afferma il Cavaliere – il governo interviene per salvare una vita. Senza questo intervento la cittadina Eluana sarebbe stata l’unica cittadina italiana morire”. Per Silvio Berlusconi sulla vicenda Eluana Englaro ci sono “due culture che si confrontano: da un lato la cultura della verita’ e della vita, dall’altro quella della cultura dello statalismo e della morte”. “Noi – dice il premier arrivando a Cagliari per la campagna elettorale a sostegno del candidato Pdl Cappellacci – siamo per la cultura della vita e della liberta’”. Inoltre il premier lancia un vero e proprio appello ai medici affinche’ non facciano in modo che Eluana Englaro muoia. “Francamente dei professionisti come i medici sono votati a salvare la vita umana, non capisco come possano invece impegnarsi in una azione che porta sicuramente alla morte attraverso anche delle crudelta’ come quelle di privare l’organismo umano di cibo e acqua”, afferma il presidente del Consiglio arrivando a Cagliari per una tappa elettorale. “Non vedo perche’ ci debba essere cosi’ tanta fretta, sono veramente stupito”, conclude Berlusconi.

AGI News

7 febbraio 2009 at 12:35 Lascia un commento

Berlusconi pronto a cambiare la Costituzione. Fini preoccupato

Silvio Berlusconi

Se il governo non potesse utilizzare  i decreti legge allora “ritornerei al popolo per modificare la Costituzione ed anche il governo”. Lo afferma il premier Silvio
Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri.

La preoccupazione di Fini
“Desta forte preoccupazione che il Consiglio dei ministri non abbia accolto l’invito del capo dello Stato, ampiamente motivato sotto il profilo costituzionale e giuridico, a evitare un contrasto formale in materia di decretazione d’urgenza”.

Berlusconi: interpreto il sentimento della maggioranza degli italiani
“Credo di interpretare il sentimento della maggioranza degli italiani. Come padre non mi sentirei mai adottare una decisione che potrebbe anche portare a sofferenze della sua esistenza non potremmo mai avere notizia”.
Cosi’ il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al termine del Consiglio dei Ministri, spiegando le ragioni del varo del decreto che blocca l’iter che vieta la sospensione della nutrizione artificiale. “Molti – ha aggiunto il premier – pensano alle difficolta’ di un padre e di una famiglia, e credono che lui non potesse piu’ sopportare una situazione lunga 17 anni. Ma il padre non ha avuto nessun gravame, sono state le generose suore che hanno provveduto e vogliono continuare a provvedere a Eluana”.

Eluana potrebbe anche avere un figlio
Eluana Englaro “e’ una persona viva, respira in modo autonomi, le cui cellule cerebrali sono vive e mandano anche segnali elettrici. Una persona che potrebbe anche avere un figlio”. Cosi’ il premier Silvio Berlusconi, al termine del Consiglio dei Ministri che ha varato il decreto che vieta lo stop all’alimentazione artificiale. Eluana, ha ricordato Berlusconi, “e’ in uno stato vegetativo che potrebbe anche variare, come diverse volte si e’ visto”.

Veltroni: disegno pericoloso
Quello messo in atto da Silvio Berlusconi oggi “e’ un disegno di precipitazione in una crisi istituzionale molto pericoloso che deve essere respinto e bene ha fatto Fini, spero lo facciano anche nel centrodestra”.
Cosi’ il segretario del Pd, Walter Veltroni, torna sulle polemiche a seguito della decisione del governo di varare un decreto in merito alla vicenda di Eluana Englaro, nonostante la contrarieta’ del Capo dello Stato.
Oggi – dice il leader del Pd – e’ un momento molto grave che non ha precedenti nella storia recente Esprimo a Napolitano tutta la mia solidarieta’. Per fortuna c’e’ chi, come il capo dello Stato, garantisce il rispetto della Costituzione e delle istituzioni, mentre c’e’ chi vuole farle saltare”.

RaiNews24

6 febbraio 2009 at 22:45 Lascia un commento

CASO ENGLARO: TG LA7, NON E’ VERMICINO E NOI STACCHIAMO LA SPINA ALLE NEWS

Roma, 3 feb. – (Adnkronos) – Sull’annosa vicenda Englaro, che con l’arrivo ieri sera di Eluana alla casa di cura “La quiete” di Udine si avvia al suo ultimo atto, da oggi il TgLa7 sceglie di staccare la spina dell’informazione e di mettere fine all’accanimento mediatico. “Dopo il coma, la battaglia del padre, gli interventi della Chiesa, le prese di posizione di ministri, politici, teologi e giornalisti, il TgLa7 spegne telecamere e microfoni, imboccando la faticosa strada del silenzio”. Si apre cosi’ l’edizione di stasera del TgLa7, diretto da Antonello Piroso, che annuncia la scelta del silenzio stampa dopo gli ultimi sviluppi sul caso della donna in coma vegetativo da 17 anni.

Adnkronos Cronaca

4 febbraio 2009 at 09:11 Lascia un commento

Eluana: Carfagna, no a eutanasia mascherata

(AGI) – Roma,23 gen. – “Sul caso di Eluana Englaro sono d’accordo con il ministro del Welfare Sacconi”. Lo ha dichiarato il ministro delle Pari opportunita’, Mara Carfagna, intervistata da “Mattino 5”. “Si puo’ discutere di sospensione delle cure se la persona viene tenuta in vita, ma nel caso specifico Eluana riceve acqua e cibo dalle macchine, e credo che nessuno debba avere il diritto di negare quelle che non sono terapie ma trattamenti di sostegno vitale. Quindi no all’accanimento terapeutico, ma anche no a forme mascherate di eutanasia o di abbandono terapeutico”.

AGI News On

23 gennaio 2009 at 10:22 Lascia un commento

Articoli meno recenti


Feeds

Categorie

novembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Visite totali

  • 14,495