Posts tagged ‘dimissioni’

Il presidente pachistano Asif Ali Zardari oscura le televisioni. Il ministro dell’informazione si dimette

Asif Ali Zardari

La ministra dell’informazione pachistana, Sherry Rehman, si e’ dimessa per protesta contro la decisione del presidente Asif Ali Zardari di oscurare i canali televisivi che mostravano le manifestazioni anti presidenziali e in favore del partito dell’ex primo ministro Nawaz Sharif.

Lo riferiscono media pachistani e l’agenzia indiana PTI. Geo News, televisione privata da sempre punto di riferimento per la liberta’ di stampa in Pakistan e il canale all news piu’ seguito del paese, e’ stata oscurata ieri.

La Rehman, considerata molto vicina all’ex premier assassinata due anni fa Benazir Bhutto, e’ entrata in conflitto con il vedovo della Bhutto, il presidente Asif Ali Zardari, che non vuole cedere alle richieste dell’opposizione, da giorni in piazza. Il primo ministro Gilani non ha ancora accettato le dimissioni, ma la ministra ha annunciato che non ci ripensera’, “per rispettare i principi di liberta’ professati da Benazir”.

La situazione nel paese e’ molto tesa e anche il governo sta insistendo affinche’ il presidente ceda alle richieste della piazza e ristabilisca ai loro posti i giudici rimossi da Musharraf, rimetta al suo posto il governatore dello stato del Punjab fratello di Nawaz Sharif ed annulli l’ordine della suprema corte che ha giudicato ineleggibili i fratelli Sharif.

RaiNews24

Annunci

15 marzo 2009 at 13:33 Lascia un commento

Si dimette il premier palestinese verso il governo di unità con Hamas

Si dimette il premier palestinese verso il governo di unità con Hamas
GERUSALEMME – Il primo ministro dell’Autorità nazionale palestinese, Salam Fayyad, ha presentato oggi le sue dimissioni al presidente Abu Mazen.

Fayyad ha annunciato di avere presentato le sue dimissioni al presidente palestinese Abu Mazen per aprire la strada a un governo di “unità nazionale”, nel quadro del processo di riconciliazione con il movimento radicale Hamas.

Le dimissioni, ha spiegato il premier in un comunicato, avranno effetto dopo la formazione di un governo di unità nazionale palestinese, ma non più tardi della fine di marzo.

L’annuncio di Fayyad giunge alla vigilia dei nuovi negoziati per la riconciliazione tra il partito Fatah, che fa riferimento al presidente Abu Mazen, e l’organizzazione di Hamas. Quest’ultima aveva chiesto ripetutamente le dimissioni del premier dell’Anp, come primo gesto di buona volontà in vista del processo di riconciliazione.

Repubblica.it

7 marzo 2009 at 10:19 Lascia un commento

CRISI: IN LETTONIA CADE GOVERNO DI CENTRODESTRA

(AGI) – Riga, 20 feb. – Crisi di governo in Lettonia: il primo ministro, Ivars Godmanis, ha rassegnato le dimissioni sciogliendo l’esecutivo di centrodestra dopo le forti tensioni politiche e sociali innescate dalla crisi economica globale.

Dopo quello islandese, il governo lettone e’ il secondo a cadere in Europa ‘vittima’ della crisi finanziaria internazionale. Il presidente, Valdis Zatlers, ha accettato le dimissioni, annunciando l’avvio delle consultazioni per formare un nuovo esecutivo. E’ tuttavia probabile che il Paese vada a nuove elezioni, come auspicato anche dal leader del partito di opposizione “Nuova era”, Krisjanis Karins. L’ex repubblica sovietica, entrata nell’Unione europea e nella Nato nel 2004, era stata costretta l’anno scorso ad accettare un prestito di salvataggio da 7,5 miliardi di euro da parte del Fondo Monetario internazionale.

AGI News

20 febbraio 2009 at 21:44 Lascia un commento

Veltroni si è dimesso: per salvare il Pd. Partito allo sbando

Walter Veltroni

“Mi assumo le responsabilita’ mie e non. Basta farsi del male, mi dimetto per salvare il progetto al quale ho sempre creduto”. Con queste parole il segretario del Pd Walter Veltroni ha spiegato, a quanto si apprende, la sua decisione irrevocabile di dimettersi da segretario del Partito democratico davanti al coordinamento del partito.

Dopo la netta sconfitta alle regionali in Sardegna, il Pd e’ sotto choc e il segretario Veltroni, durante il coordinamento del partito, ha rimesso il mandato. Il vertice del Pd gli ha chiesto di restare. Il segretario prima ha preso tempo e nel pomeriggio ha confermato le dimissioni.

“Dopo una discussione di diverse ore, il segretario ha deciso di mantenere l’orientamento espresso questa mattina e di rassegnare le dimissioni da segretario nazionale del Pd”. Cosi’ ha spiegato il portavoce del partito Andrea Orlando leggendo una nota diffusa al termine del coordinamento.

Orlando ha aggiunto che domani il segretario spieghera’ le motivazioni che lo hanno portato a questa scelta e che il vicesegretario del partito Dario Franceschini proporra’ agli organismi dirigenti il percorso da seguire dopo le dimissioni di Veltroni, sulla base del regolamento statutario.

Probabile un congresso anticipato rispetto alla prevista data di ottobre.

Walter Veltroni, 54 anni, era stato eletto segretario del Partito democratico il 14 ottobre 2007, raccogliendo il 76 per cento dei consensi nelle primarie del
partito. Dopo la caduta del secondo governo Prodi e’ diventato il candidato premier della coalizione Pd-Italia dei valori alle politiche dell’aprile 2008, dove e’ stato sconfitto da Silvio Berlusconi.

RaiNews24

18 febbraio 2009 at 11:25 Lascia un commento

PD: VELTRONI METTE A DISPOSIZIONE MANDATO MA PARTITO GLI CHIEDE DI RESTARE

Roma, 17 feb. – (Adnkronos) – Walter Veltroni mette nelle mani del partito il proprio mandato di segretario ma il partito, riunito per analizzare l’esito delle elezioni regionali in Sardegna, lo invita a restare al suo posto. E’ quanto sarebbe accaduto nel corso della riunione del coordinamento, nella sede di via del Nazareno, incontro convocato per fare il punto sulla sconfitta elettorale subita da Renato Soru e sul pesante arretramento del partito nell’isola alle regionali.

Adnkronos Politica

17 febbraio 2009 at 15:02 Lascia un commento

Accettate dimissioni di Mentana

Dal direttore generale di informazione di Mediaset Crippa

ROMA, 9 FEB – Mauro Crippa, direttore generale informazione di Mediaset, prende atto delle dimissioni di Mentana da direttore editoriale, accettandole.Crippa sottolinea anche che Cologno Monzese ha seguito gli sviluppi del caso Englaro con una lunga diretta del Tg4 e con una finestra di Studio Aperto. Crippa annuncia anche che dopo il Grande Fratello ci sara’ spazio per uno speciale del Tg5 sulla vicenda e quindi Matrix non andra’ in onda.

ANSA.it

9 febbraio 2009 at 23:13 Lascia un commento


Feeds

Categorie

settembre: 2017
L M M G V S D
« Apr    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Visite totali

  • 14,463