Parigi sfida l’Europa “Renault fa protezionismo”

20 marzo 2009 at 17:09 Lascia un commento


“La Commissione europea è stupefatta del comportamento della Francia”: si apre una profonda frattura fra Parigi e la Ue perché queste sono le parole del portavoce della commissaria Ue alla concorrenza Neelie Kroes.

BLOG

Tutto è nato quando il sottosegretario all’Industria francese Luc Chatel ha annunciato che Renault ha intenzione di voler riportare in patria la produzione della Clio, finora delocalizzata nell’impianto di Novo Mesto in Slovenia. Un annuncio che è in piena e totale contraddizione con quanto aveva precedentemente dichiarato la Renault stessa.

La Ue così si appresta a chiedere spiegazioni alla Francia, anche perché già il mese scorso aveva espresso forti dubbi sul piano francese di aiuti all’auto ponendo come condizione all’approvazione che non fossero chiusi impianti di produzione al di fuori della Francia. Parigi aveva poi provveduto a rassicurare la Commissione con una lettera.

“Non spetta alla Commissione commentare sul fatto che un’impresa sposti i suoi siti di produzione – ha detto Todd – tuttavia e’ sconcertante che il sottosegretario (francese) dell’Industria Luc Chatel abbia detto che questa decisione sia legata al piano industriale” della Francia a sostegno dell’auto. “Questo – ha tuonato il portavoce – e’ in contraddizione totale con la lettera che lo stesso Chatel aveva inviato qualche settimana fa al commissario Kroes e che la Commissione aveva accolto con favore. C’e’ una contraddizione evidente tra la lettera del ministro e le sue dichiarazioni di oggi”.


La Renault ha subito cercato spegnare le polemiche, specificando che la compagnia automobilistica francese non intende rilocalizzare in Francia tutta la sua produzione all’estero. Secondo il colosso d’oltralpe insomma il trasferimento in Francia della Clio II risponde solo a un’esigenza industriale e non politica, poiché gli impianti sloveni di Novo Mesto lavorano già a pieno regime per assemblare la Twingo.

Repubblica.it

Entry filed under: Economia estera. Tags: , , , , , , , , , , .

La Green…list! Ma è verde l’economia o i dollari? Il figlio del clandestino per lo Stato italiano non esiste

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Feeds

Categorie

marzo: 2009
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Visite totali

  • 14,108

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: