Cariverona se ne va, la Libia scommette 250 milioni su Unicredit

9 febbraio 2009 at 12:15 Lascia un commento

Unicredit da oggi un po' più libica

Central Bank of Lybia, già azionista di Unicredit per il 4,9%, ha aderito alla
sottoscrizione di un ulteriore prestito da 250 milioni attraverso un’operazione basata su bond convertibili ‘cashes’. L’ambasciatore Hafed Gaffur ha spiegato a Reuters che “il nostro interesse è nella banca. Ce lo hanno chiesto, abbiamo valutato e abbiamo detto di si'”. Complessivamente, il prestito della Central Bank of Lybia ammonterà a 750 milioni di euro.

Immediati riflessi a Piazza Affari, dove in mattinata Unicredit guida i rialzi del listino S&P/Mib con un guadagno che supera il 4%.

Per il Corriere della Sera i libici, che detengono il 4,9% di Piazza Cordusio, sarebbero pronti a sobbarcarsi 250 milioni, mentre i torinesi di Crt (ora al 3,8%) diventerebbero il primo azionista dell’istituto, mettendo sul piatto 100 milioni da iniettare in un veicolo autonomo di cui avranno la maggioranza e al quale parteciperebbe con 40-50 milioni Carimonte; ulteriori prestiti dovrebbero venire da due o tre banche per arrivare a 230 milioni, mentre le fondazioni minori dovrebbero investire i restanti 20 milioni. In questo modo – continua il quotidiano – nascerebbe una nuova governance imperniata sulla Fondazione piemontese e più sbilanciata di quanto lo sia ora verso i libici e gli emiliani; Verona, ad oggi principale azionista con il 6,8% del capitale sociale, autoescludendosi, sarebbe a questo punto isolata.

E’ stato un weekend di lavori e intensi contatti a piazza Cordusio, dopo che venerdì si è consumata la rottura coi veronesi, nell’aria da tempo e legata alla complessa questione della governance. Oggi nel primo pomeriggio si riunirà il comitato nomine di Unicredit, che dovrebbe confermare tanto l’amministratore delegato Alessandro Profumo quanto il presidente Dieter Rampl; secondo quanto scrive La Stampa, entrambi erano nel mirino di Paolo Biasi e il primo, in particolare, sarebbe stato colpevole “di voler spingere la banca fuori dalla galassia Mediobanca-Generali”; al suo posto, si sarebbe pensato a Giampiero Auletta Armenise. Per giovedì è prevista invece la riunione del consiglio di amministrazione.

RaiNews24

Annunci

Entry filed under: Economia. Tags: , , , , , .

E il preside disse al professore “Non disturbi i ragazzi…” DALAI LAMA: PRESTO MI RITIRERO’ DA AFFARI POLITICI TIBET

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Feeds

Categorie

febbraio: 2009
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Visite totali

  • 14,429

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: