Di Pietro sfida Napolitano: non firmi la legge sulle intercettazioni

4 febbraio 2009 at 12:39 Lascia un commento

Antonio Di Pietro

E’ indagato per offese al presidente della Repubblica, ma non è per nulla pentito. Ecco perché Antonio Di Pietro torna ad appellarsi a Giorgio Napolitano: “Adesso che arriva il momento della firma della legge sulle intercettazioni, visto che in Parlamento la voteranno tutti con la mano alzata come soldatini, il presidente si chieda se questa legge sia davvero costituzionale o se umilia la funzione della giustizia costituzionalmente garantita uguale per tutti”.

“Io risulto denunciato – ha spiegato il leader dell’Idv parlando con i giornalisti a Montecitorio – da uno degli avvocati di Berlusconi per aver detto che il Lodo Alfano umilia le nostre istituzioni, e avrei preferito e preferirei che il Capo dello Stato su questo tema, come sulle intercettazioni, possa intervenire”.

Fonte: http://www.rainews24.it/Notizia.asp?NewsId=104846

Annunci

Entry filed under: Politica. Tags: , , , , , , , .

SANREMO: ALBANO, POVIA? SE UN GAY VUOL GUARIRE FA BENE Uno studio rivela: l’alzheimer è il diabete del cervello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Feeds

Categorie

febbraio: 2009
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Visite totali

  • 14,498

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: