Spot per Gaza, dopo la Bbc anche Sky dice ‘no’. E la Gran Bretagna si divide

26 gennaio 2009 at 13:26 Lascia un commento

Gaza, si pensa a ricostruire

No, non è la Bbc. Ma da Sky News Uk, oggi, si è levata un’altra voce a difesa della scelta della Bbc di non trasmettere l’appello del Disasters Emergency Committee (DEC) per la raccolta fondi destinata alla popolazione di Gaza.

Oggi anche il responsabile di Sky News, John Ryley, ha spiegato che “la nostra affidabilità come giornalisti è data dal fatto di riportare tutte le voci obiettivamente. Dopo un’attenta valutazione, abbiamo concluso che trasmettere un appello per Gaza in questo momento è incompatibile con il nostro ruolo di assicurare una informazione equilibrata e obiettiva ai nostri telespettatori”.

Bbc nella bufera
La decisione della Bbc, accusata di aver ‘coperto’ la guerra di Gaza su posizioni filo palestinesi, ha innescato critiche e polemiche nel Regno Unito da parte di alcuni ministri del governo, della comunità musulmana, di alcuni rappresentanti del clero, tra cui l’arcivescovo di Canterbury Rowan Williams. E da 11mila telespettatori inferociti con la tv di Stato.

Il direttore della Bbc Mark Thompson ha dovuto spiegare la decisione dell’emittente pubblica e ribadire la motivazione legata all’esigenza per l’emittente di restare imparziale nel conflitto nella Striscia di Gaza. Ma ITV, Channel 4 e Five trasmetteranno l’appello del Dec, un’organizzazione che riunisce diverse Ong, tra cui Action Aid, la Croce Rossa britannica, Care International, Christian Aid, Oxfam e Save the Children.

Laburisti indignati
Il deputato Labour Richard Burden ha raccolto la firma di decine di colleghi per una mozione parlamentare contro la decisione della Bbc. Molti membri del governo hanno auspicato un dietrofront da parte dei vertici dell’emittente di stato, tra cui questi il sottosegretario allo Sviluppo Douglas Alexander, e il sottosegretario alle Comunità Hazel Blears. Una delle poche voci fuori dal coro è quella del ministro della Cultura Andy Burnham secondo cui la Bbc ha tutti i diritti di fare le sue scelte in autonomia.

“Dovrebbero trasmetterlo”
Ieri è sceso in campo anche l’arcivescovo di Canterbury, dicendosi d’accordo con l’arcivescovo di York, John Sentamu, che aveva affermato: “Non è un appello di Hamas per ottenere armi, ma un appello del Comitato d’emergenza per le catastrofi umanitarie che chiede aiuti umanitari. Rifiutandosi, la Bbc ha già preso le parti di qualcuno e compromesso la sua imparzialità”.

Vittima del politically correct o della faziosità?
Proteste anche da 51 parlamentari, che hanno sottoscritto una mozione che definisce “stupefacente” la posizione della tv pubblica, le cui spiegazioni vengono giudicate “poco convincenti e incoerenti”. A non convincere, scrive oggi il Guardian, è proprio il regolamento interno della Bbc che nei suoi ‘principi guida’ sconsiglierebbe la pubblicazione di un appello di ong in qualche misura ‘schierate’ durante un conflitto. “E’ l’idizia prescritta per regolamento”, sostiene il quotidiano. Ma il prestigioso Times ribatte: “Le colpevoli sono le ong, non la Bbc”. Sono le organizzazioni non governative, infatti, che nelle scorse settimane, durante la guerra, e nei mesi precedenti il conflitto di Gaza, hanno sposato sostanzialmente le posizioni palestinesi. “Mentre gruppi come la Croce Rossa e Christian Aid sono generalmente imparziali in altre aree del mondo, non possono dire di esserlo nella guerra israelo-palestinese, dove vedono il conflitto con la lente faziosa” di una delle parti. Lo dimostrerebbero i documenti più recenti di denuncia delle politiche di Israele verso la Striscia, quali violazioni delle leggi internazionali. Il 6 marzo 2008, CARE International, Cafod, Christian Aid e Oxfam (fra gli altri) pubblicarono un rapporto dal titolo “La Striscia di Gaza: un’implosione umanitaria” che non si asteneva da forti espressioni di condanna di Israele.

RaiNews24

Annunci

Entry filed under: Attualità estera. Tags: , , , , , .

GB: Cannabis classificata come “pericolosa” Genchi: ”Intercettazioni? Mai fatte, né legali né illegali”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Feeds

Categorie

gennaio: 2009
L M M G V S D
    Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Visite totali

  • 14,429

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: