Allarme oculisti: 1 italiano al giorno perde la vista per uso errato lenti a contatto

23 gennaio 2009 at 10:24 Lascia un commento

In aumento gli interventi di trapianto di cornea proprio per le conseguenze di gravi infezioni

Copliti soprattutto i giovani che non prestano le dovute attenzioni. Tra le precauzioni: non lavarle con l’acqua corrente, non farci bagno o doccia e soprattutto non dormirci mai

Roma, 23 gen. (Adnkronos Salute) – Ogni giorno un italiano perde la vista a causa del cattivo o errato uso delle lenti a contatto. Questo l’allarme degli oculisti della Sitrac, la Società italiana di trapianto di cornea, che mettono in guardia “i due milioni di cittadini del Belpaese che fanno uso di lenti a contatto, affinché non rischino la vista per troppa leggerezza o superficialità”. I maggiori problemi, rilevano gli oculisti “riguardano i giovani, i meno disposti a prestare le dovute precauzioni e a rispettare le necessarie norme igieniche nell’uso delle lenti”.

“Dei due milioni di utilizzatori di lenti a contatto italiani – rileva Emilio Balestrazzi, direttore della clinica oculistica del policlinico Agostino Gemelli di Roma e presidente della Sitrac – quattro su cinque non le curano come dovrebbero, andando incontro a problemi invalidanti e, appunto, in qualche volta irreversibili. Tanto che negli ultimi tempi sono aumentati gli interventi di trapianto di cornea proprio per le conseguenze di gravi infezioni dell’occhio, e in molti casi i pazienti sono giovani. Nessun terrorismo psicologico – prosegue l’esperto – ma la necessità di richiamare proprio i più giovani a un uso meno scorretto e disattento”.

Le precauzioni sono semplici, ma fondamentali: “Non lavarle con l’acqua corrente, non farci il bagno al mare o la doccia, ricordarsi di pulirle sempre prima di riutilizzarle dopo averle tolte, rivolgersi al medico al primo disturbo e, soprattutto, non dormirci mai”, rilevano gli oculisti. “Oggi due terzi degli utilizzatori sono donne tra i 25 e i 34 anni. E le lenti maggiormente usate sono le morbide che in genere sono ben tollerate. Ma proprio per questa ragione – precisa Severino Fruscella, direttore sanitario del centro di microchirurgia oculare di Roma – se l’occhio subisce danni, il paziente se ne accorge con maggiore ritardo. Con il rischio che le infezioni lascino cicatrici sulla cornea”.

Altro problema riguarda le lentine colorate, “più spesso usate a scopo estetico dai giovani, che non le percepiscono come un possibile pericolo se utilizzate male”. “Non bisogna mai dimenticarsi che le lenti a contatto – commenta in un messaggio il presidente della Commissione Igiene e sanità del Senato, Antonio Tomassini – sono un presidio sanitario”.

Adnkronos Cronaca

Annunci

Entry filed under: Attualità. Tags: , , , , , , .

Eluana: Carfagna, no a eutanasia mascherata Giappone, lanciato un satellite per misurare l’effetto serra – ambiente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Feeds

Categorie

gennaio: 2009
L M M G V S D
    Feb »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Visite totali

  • 14,475

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: